Formazione socio-politica

La sezione sociopolitica dell’Ufficio Diocesano per la Pastorale Sociale ruota attorno ad un tavolo che si ritrovano periodicamente per discutere di tematiche di attualità e per pensare iniziative da proporre sul territorio.

Il tavolo sta lavorando in questo periodo per produrre un progetto volto al coinvolgimento dei giovani. Vogliamo aiutare tutte le persone sensibili alle tematiche del sociale e del politico a prendere consapevolezza del proprio ruolo e a trovare i giusti spunti e le giuste motivazioni per impegnarsi nella società.

Il nostro riferimento resta e resterà sempre la speranza!

Spazio interattivo
Se desideri portare alcuni percorsi formativi nella tua Parrocchia, nel tuo Comune, o se vuoi preparare un percorso formativo per la Associazione di cui sei membro, chiama l’Ufficio Pastorale Sociale! Possiamo aiutarti a strutturare il percorso, a scegliere i relatori più competenti e ad organizzare l’intero progetto.

Scarica la presentazione generale della formazione socio-politica.


SCUOLA DI EDUCAZIONE E FORMAZIONE ALLA POLITICA PER GIOVANI

l’Ufficio propone la scuola di educazione e formazione alla politica rivolta ai giovani dai 16 ai 26 anni WE CARE.

L’esperienza ormai pluriennale conferma l’idea che sono molti i giovani che hanno curiosità, disponibilità e talora perfino “voglia” di essere stimolati a ragionare di politica; di solito però non sono aiutati a coltivare questo interesse e “pagano” più di altri l’assenza di luoghi di riflessione sulla politica. Secondo noi l’educazione alla politica costituisce per le nostre comunità un’autentica emergenza culturale e civile.

È così che attraverso il percorso WE CARE, i giovani possono sentirsi protagonisti di un’iniziativa culturale quasi a realizzare l’idea di un patto educativo.


RIFLESSIONI IN PREPARAZIONE ALLE ELEZIONI EUROPEE ED AMMINISTRATIVE

Quanto segue è pensato principalmente per fornire alcuni possibili strumenti di riflessione alle Comunità Ecclesiali Territoriali e alle Fraternità Presbiterali per aprire confronti su quanto saremo chiamati a vivere nei prossimi appuntamenti elettorali.

Queste linee non hanno lo scopo di essere in alcun modo esaustive, né di essere già declinate in modo più specifico al livello territoriale. Pensiamo possano essere utili come griglia di lettura in particolare per i vicari territoriali, i moderatori di fraternità presbiterali ed i coordinatori delle terre esistenziali, per fare lo sforzo di esercitarsi nel lavorare insieme ed eventualmente maturare ulteriori strumenti calati nelle singole realtà.

La proposta nella prima parte tenta di ribadire alcune questioni di fondo sul tema della politica e circa il compito delle comunità cristiane per essere a servizio della costruzione del bene comune che trova nella politica l’espressione più alta della sua custodia e promozione.

Seguono alcuni temi, tra i tanti che si potevano evidenziare, che ci pare siano da tener presenti come “fondamentali” per poter guardare al territorio ed alle comunità che vivono in esso, perché al loro interno, per quello che si riesce, non lascino passare nel silenzio questo momento di democrazia che ci coinvolge come Nazione e come Europa.

In Diocesi già varie comunità si sono attivate con confronti e riflessioni in merito. Ci auguriamo che questo umile strumento possa aiutare nella prosecuzione di quanto già in atto e magari stimolare in qualche modo chi ancora si sta interrogando, o abbisogna di qualche spunto di partenza.

Scarila la presentazione “La politica è la più alta forma di carità. Comunità cristiane a servizio alla costruzione del bene comune”
Scarica il documento dell’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro
Scarica l’articolo su “L’Eco di Bergamo” del 02/04/2019