3 dicembre – Convegno “La relazione di cura e l’accompagnamento a fine vita. Questioni aperte e percorsi possibili”

Sabato 3 dicembre alle 8.30 presso la Sala Alabastro del Centro Congressi “Giovanni XXIII” (viale Papa Giovanni XXIII, 106 – Bergamo) è in programma il convegno “La relazione di cura e l’accompagnamento a fine vita. Questioni aperte e percorsi possibili valido anche per gli ECM.

Il malato, la sua sofferenza e la cura nel senso più ampio e completo del termine, sono le realtà con le quali gli operatori sanitari si confrontano ogni giorno, vivendo in una società pluralista e
in costante mutamento. Tenere in debito conto i cambiamenti culturali e le regole che ne derivano, è una necessità per operare le proprie scelte quotidiane ed offrire un servizio alla persona.

Come porsi di fronte alla richiesta di sospensione dei trattamenti per una condivisione del piano di cura o davanti a richieste più o meno esplicite di eutanasia? Le cure palliative non sconfinano mai in azioni eutanasiche? Ciò che è legalmente lecito è anche moralmente buono? Il confronto tra etica e diritto è quindi costante e deve consentire il rispetto delle leggi che una
società civile decide per se stessa, senza perdere di vista i propri valori di riferimento.

Nel corso del Convegno si intende declinare questo dibattito, affrontando nel concreto alcuni aspetti che si incontrano nell’azione di cura: la prossimità come atteggiamento portante della
relazione, il rispetto dell’autonomia del paziente anche e soprattutto nei momenti più delicati della vita, sostenendolo fino all’ultimo, restando in piena sintonia con i propri principi etici.

Chiarire che cosa comporta il rispetto della legge e di conseguenza come agire, da cittadini di uno stato laico, affinché la legge stessa sia rispettosa dei principi morali di ciascuno. Una sfida etica quotidiana: come affrontarla?

Scarica la locandina.

Clicca per consultare il programma

ore 08.30
Accoglienza e iscrizioni

ore 09.00
Introduzione
dott. Giuseppe Giovanelli – Direttore Fondazione Angelo Custode

ore 09.15
“Etica e Diritto in una società pluralista”
Don Maurizio Chiodi – docente di Teologia Morale, Membro della “Pontificia Accademia per la Vita”

ore 09.45
“Lo stile della prossimità: la relazione di cura”
Dott.ssa Maria Elena Bellini – psicologa Hospice Gorlago

ore 10.15
“Le cure palliative: un diritto garantito dalla legge 38/2010”
Dott.ssa Luisa Nervi – Dir. Hospice di Airuno

ore 11.00
“La proporzionalità delle cure. Aspetti della legge 219 e autonomia relazionale”
Padre Carlo Casalone – Teologo Moralista, Membro della “Pontificia Accademia per la vita”

ore 11.30
“La cura in un contesto pluralistico e multiculturale: questioni etico-giuridiche”
Avvocato Pietro Biancato

ore 12.00
Dibattito

ore 13.15
Consegna questionari ECM e compilazione

Crediti formativi
L’Evento è accreditato presso il Ministero della Salute per l’attribuzione di nr. 4 crediti ECM per tutte le professioni sanitarie. La presenza effettiva dei partecipanti verrà rilevata con elenchi da firmare a cura dei discenti. Saranno certificati i crediti solo con almeno il 90% di presenza in aula.

Sarà obbligatoria la compilazione e riconsegna del materiale ECM (scheda anagrafica, questionario di apprendimento e scheda di valutazione dell’evento formativo) senza il quale il Provider non potrà conferire i crediti.

Il Provider ECM invierà tramite PEC l’attestato che certifica l’acquisizione dei crediti ECM. Tale attestato non costituisce titolo abilitante per l’esercizio delle attività trattate.

Modalità d’iscrizione
La partecipazione all’evento è gratuita previa iscrizione, anche per chi non svolge una professione sanitaria, mediante questo link dal 28 ottobre al 30 novembre 2022.